Esaminare il tipo di animale di servizio consentito dal Servizio dei parchi nazionali

Definizione e politica
Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti
Divisione dei diritti civili
Sezione dei diritti dei disabili

Legge sugli americani con disabilità
Requisiti rivisti del 2010

Il Dipartimento di Giustizia ha pubblicato il 15 settembre 2010, nel Federal Register, i regolamenti finali rivisti che implementano l'Americans with Disabilities Act (ADA) per il titolo II (servizi governativi statali e locali) e il titolo III (strutture ricettive pubbliche e commerciali). Questi requisiti, o regole, chiariscono e perfezionano questioni che sono sorte negli ultimi 20 anni e contengono nuovi requisiti aggiornati, compresi gli standard 2010 per la progettazione accessibile (standard 2010).

Panoramica sugli animalidi servizio
Questa pubblicazione fornisce una guida sul termine "animale di servizio" e sulle disposizioni relative agli animali di servizio nei regolamenti rivisti del Dipartimento.

  • A partire dal 15 marzo 2011, solo i cani sono riconosciuti come animali di servizio sotto i titoli II e III dell'ADA.
  • Un animale di servizio è un cane che è addestrato individualmente per fare un lavoro o eseguire compiti per una persona con una disabilità.
  • In generale, le entità del titolo II e del titolo III devono permettere agli animali di servizio di accompagnare le persone con disabilità in tutte le aree dove i membri del pubblico possono andare.

Come viene definito l'animale di servizio
Gli animali di servizio sono definiti come cani che sono addestrati individualmente per fare un lavoro o svolgere compiti per le persone con disabilità. Esempi di tali lavori o compiti includono guidare le persone che sono cieche, avvisare le persone che sono sorde, tirare una sedia a rotelle, avvisare e proteggere una persona che sta avendo un attacco epilettico, ricordare a una persona con malattie mentali di prendere i farmaci prescritti, calmare una persona con Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD) durante un attacco di ansia, o eseguire altri compiti. Gli animali di servizio sono animali da lavoro, non animali domestici. Il lavoro o il compito che un cane è stato addestrato a svolgere deve essere direttamente collegato alla disabilità della persona. I cani la cui unica funzione è quella di fornire conforto o supporto emotivo non si qualificano come animali di servizio secondo l'ADA.

Questa definizione non influenza o limita la più ampia definizione di "animale da assistenza" secondo il Fair Housing Act o la più ampia definizione di "animale da servizio" secondo l'Air Carrier Access Act.

Alcune leggi statali e locali definiscono anche gli animali di servizio in modo più ampio di quanto faccia l'ADA. Informazioni su tali leggi possono essere ottenute dall'ufficio del procuratore generale di quello Stato.

Secondo l'ADA, i governi statali e locali, le imprese e le organizzazioni senza scopo di lucro che servono il pubblico devono generalmente permettere agli animali di servizio di accompagnare le persone con disabilità in tutte le aree della struttura dove il pubblico è normalmente autorizzato ad andare. Per esempio, in un ospedale sarebbe inappropriato escludere un animale di servizio da aree come le stanze dei pazienti, gli ambulatori, le mense o le sale d'esame. Tuttavia, potrebbe essere appropriato escludere un animale di servizio dalle sale operatorie o dai reparti ustionati dove la presenza dell'animale potrebbe compromettere un ambiente sterile.

Secondo l'ADA, gli animali di servizio devono essere imbracati, con il guinzaglio o legati, a meno che questi dispositivi non interferiscano con il lavoro dell'animale di servizio o la disabilità dell'individuo impedisca l'uso di questi dispositivi. In tal caso, l'individuo deve mantenere il controllo dell'animale attraverso la voce, il segnale o altri controlli efficaci.

Quando non è ovvio quale servizio fornisce un animale, sono permesse solo domande limitate. Il personale può porre due domande: (1) se il cane è un animale di servizio richiesto a causa di una disabilità e (2) quale lavoro o compito è stato addestrato a svolgere. Il personale non può chiedere della disabilità della persona, richiedere una documentazione medica, richiedere una carta d'identità speciale o una documentazione di addestramento per il cane, o chiedere che il cane dimostri la sua capacità di eseguire il lavoro o il compito.

  • Le allergie e la paura dei cani non sono ragioni valide per negare l'accesso o rifiutare il servizio alle persone che usano animali di servizio. Quando una persona allergica alla forfora del cane e una persona che usa un animale di servizio devono passare del tempo nella stessa stanza o struttura, per esempio, in un'aula scolastica o in un rifugio per senzatetto, entrambi dovrebbero essere sistemati assegnandoli, se possibile, a posizioni diverse all'interno della stanza o a stanze diverse nella struttura.
  • A una persona con disabilità non può essere chiesto di rimuovere il suo animale di servizio dai locali a meno che: (1) il cane sia fuori controllo e il conduttore non prenda misure efficaci per controllarlo o (2) il cane non sia addomesticato. Quando c'è una ragione legittima per chiedere che un animale di servizio venga rimosso, il personale deve offrire alla persona con disabilità l'opportunità di ottenere beni o servizi senza la presenza dell'animale.

Dove sono ammessi gli animali di servizio
Richieste, esclusioni, addebiti e altre regole specifiche relative agli animali di servizio
Requisiti ADA rivisti: Animali di servizio

Gli stabilimenti che vendono o preparano cibo devono permettere gli animali di servizio nelle aree pubbliche anche se i codici sanitari statali o locali proibiscono gli animali nei locali.

  • Le persone con disabilità che usano animali di servizio non possono essere isolate dagli altri avventori, trattate meno favorevolmente di altri avventori, o addebitate tasse che non sono addebitate agli altri avventori senza animali. Inoltre, se un'azienda richiede un deposito o una tassa da pagare per gli avventori con animali, deve rinunciare alla tassa per gli animali di servizio.
  • Se un'impresa come un hotel normalmente addebita agli ospiti i danni che essi causano, un cliente con un handicap può anche essere addebitato per i danni causati da lui stesso o dal suo animale di servizio.
  • Il personale non è tenuto a fornire cure o cibo a un animale di servizio.

Cavalli in miniatura
Oltre alle disposizioni sui cani di servizio, i regolamenti ADA rivisti del Dipartimento hanno una nuova disposizione separata sui cavalli in miniatura che sono stati addestrati individualmente per fare un lavoro o eseguire compiti per le persone con disabilità. (I cavalli in miniatura generalmente variano in altezza da 24 pollici a 34 pollici misurati alle spalle e generalmente pesano tra 70 e 100 libbre). Le entità coperte dall'ADA devono modificare le loro politiche per permettere i cavalli in miniatura dove ragionevole. I regolamenti stabiliscono quattro fattori di valutazione per aiutare le entità a determinare se i cavalli in miniatura possono essere ospitati nella loro struttura. I fattori di valutazione sono (1) se il cavallo in miniatura è addomesticato; (2) se il cavallo in miniatura è sotto il controllo del proprietario; (3) se la struttura può ospitare il tipo, le dimensioni e il peso del cavallo in miniatura; e (4) se la presenza del cavallo in miniatura non comprometterà i legittimi requisiti di sicurezza necessari per un funzionamento sicuro della struttura.

Linea d'informazione ADA:

800.514.0301 (voce) e 800.514.0383 (TTY)
24 ore al giorno per ordinare pubblicazioni per posta.
M-W, F 9:30AM - 5:30PM, Th 12:30PM - 5:30PM (Eastern Time) per parlare con un ADA Specialist. Tutte le chiamate sono confidenziali con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti

Per ulteriori informazioni sull'ADA, visitate il sito ADA Service Animals o chiamate il numero verde. Per ricevere notifiche via e-mail quando sono disponibili nuove informazioni sull'ADA, visitate la home page del sito dell'ADA e cliccate sul link in alto nella colonna centrale.