Descrizione: La dimensione media di una balena grigia è di circa 11-15 metri di lunghezza e può pesare fino a 45.000 kg (49,6 tonnellate). Come le altre balene con i fanoni, le femmine sono più grandi dei maschi. Visto dall'alto, il corpo della balena grigia si assottiglia alle due estremità ed è di colore ardesia scuro che può apparire screziato di grigio. In genere, sulle balene più vecchie compaiono così tanti cirripedi e cicatrici biancastre che il colore originale dell'ardesia viene quasi oscurato. I fanoni sono lunghi meno di 0,5 metri (20 pollici), di colore da giallastro a bianco con setole bianco-giallastre. In genere ci sono da 130 a 180 fanoni su ciascun lato della bocca. Da due a sette scanalature poco profonde solcano la parte inferiore della gola. La balena grigia non ha una pinna dorsale, ma ha una gobba dorsale seguita da 8-14 nocche (piccole protuberanze) sulla parte posteriore del dorso. Le pinne, profondamente dentellate, sono larghe circa 3,7 metri (10-12 piedi). Il caratteristico soffio a forma di cuore raggiunge un'altezza di circa 3 metri (10 piedi).

Areale di distribuzione: L'attuale areale della balena grigia è limitato all'Oceano Pacifico settentrionale orientale. Una popolazione di meno di 100 balene grigie esiste anche nell'Oceano Pacifico settentrionale occidentale, sebbene alcune di queste balene siano state identificate anche nel Pacifico settentrionale orientale. Documenti storici e resti scheletrici dimostrano anche che le balene grigie vivevano in passato nell'Oceano Atlantico settentrionale, sebbene siano state cacciate fino all'estinzione nell'Atlantico nel XVIII secolo. Recentemente, nel 2010 e nel 2013, due balene grigie distinte sono state avvistate nell'Atlantico; probabilmente in quegli anni viaggiavano attraverso il Passaggio a Nord-Ovest, recentemente navigabile.

Migrazione: Le balene grigie trascorrono i mesi estivi nel Mare di Bering e nel Mare di Chukchi, quindi partono per le lagune di riproduzione/calvataggio lungo la Baja California occidentale, in Messico. Seguono la rotta migratoria più lunga di qualsiasi altro mammifero sulla Terra, percorrendo a volte quasi 16.000-22.530 km (10.000-14.000 miglia) andata e ritorno. La migrazione verso sud inizia a fine settembre o inizio ottobre. Nella maggior parte degli anni, a dicembre, i primi esemplari passano lungo la costa californiana, con un picco di passaggio all'inizio di gennaio. Dopo il soggiorno nelle lagune della Baja California, le balene iniziano il loro viaggio verso nord, che inizia a febbraio e termina solitamente a fine marzo. Durante la migrazione, le balene grigie rimangono generalmente nelle acque costiere. Durante la migrazione invernale, rimangono entro 10 km (6 miglia) dalla costa. Le madri che viaggiano verso nord con i loro piccoli tendono ad avvicinarsi ancora di più alla costa.

Comportamento: Quando viaggia, la balena grigia soffia generalmente da 3 a 5 volte a intervalli di 15-30 secondi. Prima di immergersi, le balene grigie sollevano spesso le loro pinne fuori dall'acqua. Le immersioni tipiche durano dai 3 ai 5 minuti, anche se una balena grigia può rimanere immersa fino a 15 minuti. Durante la migrazione, le balene grigie nuotano a una velocità compresa tra le 3 e le 6 miglia all'ora (4,8-9,6 km/ora). Vengono avvistate mentre viaggiano da sole, in coppia o in piccoli gruppi poco organizzati. Le balene grigie sono comunemente osservate mentre fanno breaching (si lanciano fuori dall'acqua e atterrano su un fianco con un tonfo), spy-hopping (spuntano la testa dall'acqua per guardarsi intorno) e lob-tailing/ tail slapping (schiaffeggiano le pinne sull'acqua con un forte tonfo).

Riproduzione: Le balene grigie raggiungono la maturità sessuale a otto o nove anni. L'accoppiamento è per lo più limitato alla Baia di Magdalena, alla Laguna di San Ignacio e alla Laguna di Scammon lungo la costa occidentale della Baja California, anche se spesso si verifica anche lungo la parte meridionale della rotta migratoria. Una femmina partorisce un unico vitello solo una volta ogni due anni, dopo un periodo di gestazione di 12-13 mesi. La maggior parte delle balene grigie partorisce nelle lagune della Baja California, anche se alcune partoriscono mentre viaggiano verso sud lungo la costa della California meridionale. Come altri cetacei, i piccoli nascono sott'acqua e sono subito in grado di nuotare. I vitelli dipendono da una dieta ricca di latte per almeno sei mesi. Lo svezzamento avviene a sette-otto mesi, anche se i piccoli possono rimanere con le madri per un altro anno.

Dieta: La balena grigia è una balena con i fanoni. Al posto dei denti, la balena grigia ha da 260 a 360 piastre di fanoni (fatti di cheratina, lo stesso materiale di unghie e capelli) che pendono dalla mascella superiore. Le balene grigie si procurano la maggior parte del cibo durante i mesi estivi nell'Artico. Una piccola popolazione di balene grigie rimane un po' più a sud e si nutre al largo delle coste dalla California settentrionale all'isola di Kodiak, in Alaska. La dieta delle balene grigie consiste principalmente di anfipodi (crostacei simili a gamberi) che vivono sul fondo e di altri crostacei come i mysidi e i granchi rossi pelagici, oltre a vermi tubolari, larve di granchio e pesci esca. Per nutrirsi, la balena grigia si rotola tipicamente su un fianco e aspira boccate di fango, contenenti grandi concentrazioni di prede, per poi filtrare l'acqua e il fango attraverso i fanoni. Quando si trovano nelle zone di riproduzione meridionali, le balene sono per lo più veloci, anche se sono note per fare uno spuntino lungo il percorso.

Predatori: Orche (orche) ed esseri umani.

Stato di conservazione: I registri del XIX secolo mostrano che ogni giorno 1000 balene grigie passavano per San Diego durante la loro migrazione verso sud. In seguito alla caccia incontrollata da parte dei balenieri della costa occidentale, la balena grigia è stata quasi portata all'estinzione, tanto che un tempo si credeva che fosse estinta. Con la protezione completa nel Pacifico orientale a partire dal 1970, questa specie ha recuperato in modo straordinario le dimensioni della popolazione precedente alla caccia alle balene, che si aggirava tra le 18.000 e le 30.000 unità. Grazie al suo recupero, la balena grigia del Pacifico settentrionale orientale è stata rimossa dall'elenco delle specie in pericolo nel giugno 1994. La popolazione del Pacifico settentrionale occidentale è ancora elencata come "in pericolo".

Sebbene le balene grigie del Pacifico Orientale non siano attualmente in pericolo o minacciate, occasionalmente rimangono impigliate in attrezzi da pesca sia attivi che persi o abbandonati. Per aiutare le balene grigie e gli altri animali dell'oceano, Hornblower Cruises si rifornisce di pesce proveniente da pesca sostenibile per le sue crociere pubbliche e private, compreso il pesce etichettato come "scelta migliore" dal Monterey Bay Aquarium's Seafood Watch Program. Potete contribuire scegliendo pesce pescato con metodi sostenibili quando cenate a casa, al ristorante o in vacanza.

Queste informazioni educative sono state fornite a Hornblower Cruises & Events per i nostri ospiti della Whale & Dolphin Watching Adventure in collaborazione con il Museo di Storia Naturale di San Diego situato nel Balboa Park di San Diego. (www.sdnhm.org)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.