San Francisco è una città vibrante ed emozionante, ma la sua stessa Chinatown è "la più antica Chinatown del Nord America". È anche la più grande al di fuori dell'Asia, un luogo in cui si riversano quotidianamente turisti da tutto il mondo.

 

Abbiamo celebrato il il Mese del Patrimonio dell'Asia, dell'America e delle Isole del Pacifico Questo maggio è il momento ideale per visitare la Chinatown di San Francisco. C'è così tanta storia in questa parte di San Francisco e così tante cose da fare che i visitatori hanno bisogno di più di un giorno per esplorarla.

 

Storia di Chinatown a San Francisco

I primi immigrati cinesi a San Francisco arrivarono nel 1848. Erano due uomini e una donna che arrivarono a bordo di Eagle, un brigantino americano.

Per lo più provenienti dalle regioni cinesi di Taishan e Zhongshan, gli immigrati a San Francisco venivano a lavorare nelle miniere. e lavoravano nelle miniere durante la corsa all'oro della California.

Nel 1853la prima chiesa asiatica del Nord America fu la Chiesa presbiteriana di Chinatown. La "Scuola cinese" fu creata nel 1859. "I bambini cinesi erano assegnati a questa scuola 'solo cinese'. Non erano ammessi in nessun'altra scuola pubblica di San Francisco".

Dopo molte leggi sfortunate e discriminatorie nei confronti della popolazione cinese di San Francisco, ci sono stati alcuni momenti positivianche se ci volle molto tempo prima che si realizzassero. Tra le cose che cambiarono la vita ci sono la costituzione della Camera di Commercio cinese nel 1908 e l'YMCA di Chinatown, fondata nel 1911.

Si tratta della Legge sull'immigrazione e la naturalizzazione del 1965 a dare una vera svolta alla situazione dei cinesi. La legge "allentò ulteriormente le restrizioni sull'immigrazione e favorì un'altra ondata di immigrazione dopo la chiusura di Ellis Island nel 1954". Per molti cinesi e altri asiatici, ciò rappresentò una nuova opportunità di sfuggire all'oppressione politica in patria e rafforzò ulteriormente la popolazione delle Chinatown in tutti gli Stati Uniti".

In seguito sono stati compiuti importanti passi avanti per la comunità, tra cui l'elezione del sindaco Edwin Lee, che nel 2011 è stato nominato il primo sindaco cinese-americano di San Francisco.

 

Il quartiere di Chinatown di San Francisco di oggi 

"La Chinatown di oggi è un quartiere unico definito dalla sua gente, dalle sue istituzioni e dalla sua storia - una storia di accoglienza, rifiuto e accettazione". La Chinatown di San Francisco comprende 30 isolati della città a partire dall'incrocio tra le vie Grant e Bush. È qui che si trova il Dragon Gate, all'ingresso del quartiere.

Chinatown è caratterizzata da edifici in stile cinese e strade strette. È uno dei quartieri di San Francisco che rendono la città unica nel suo genere.

 

 

Le cose più importanti da fare a Chinatown

Mentre siete a Chinatown, date un'occhiata a Cina in diretta. Si tratta di un mercato che mette in risalto cibo, bevande e artigianato. Al primo piano si trovano un ristorante e un bar in stile mercato, un caffè con tè e uno spazio per la vendita al dettaglio.

Per un tè straordinario, provate Compagnia del tè Red Blossomfondata nel 1985. Questa azienda a conduzione familiare fornisce tè e articoli da tè di alta qualità. Con più di 100 tè, avrete a disposizione un personale esperto che vi aiuterà a scegliere i tè più adatti al vostro stile di vita.

Se continuate a camminare, continuerete a scoprire il fascino di questa parte di San Francisco così varia e affascinante. È probabile che non vogliate più andarvene.

Naturalmente, se vi trovate a Chinatown, vorrete scoprire i biscotti della fortuna, quindi visitate la Fabbrica di biscotti della fortuna del Golden Gate. Questo posto produce biscotti della fortuna fatti a mano dal 1962. I biscotti sono fatti da zero e a mano e potete visitarli per vederli fare proprio davanti ai vostri occhi. In un giorno vengono prodotti più di 10.000 biscotti della fortuna, alcuni dei quali con gusti e condimenti unici.

 

Le strade di Chinatown e la sua architettura

Ci sono così tante cose da vedere solo camminare per le strade di Chinatown. Se si parte dal Dragon Gate su Grant Avenue, si può proseguire lungo la strada. Troverete piccoli negozi, un sacco di gente locale e una serie di altre cose da fare come turisti in questa colorata parte della città.

Passeggiate fino alla più grande chiesa buddista degli Stati Uniti, Chiesa universale di Buddha. Costruita nel 1961, "è alta cinque piani ed è un simbolo di libertà religiosa e devozione". I visitatori vorranno visitare la cappella di bambù e il giardino sul tetto.

La vecchia Cattedrale di Santa Maria + Missione cinese è stata costruita da operai cinesi ed è la più più antica cattedrale in California. È stata in uso dal 1854 al 1891. Poi è diventata una cattedrale più grande e quindi una chiesa parrocchiale. La chiesa ha resistito al terremoto del 1906. Ristrutturata nel 1909, è stata dichiarata monumento storico ufficiale della California.

 

Visita guidata a piedi di Chinatown 

Scoprite Chinatown con una guida locale esperta che conosce bene la città di San Francisco. Chinatown. Esperienze in città San Francisco: Tour di Chinatown - Attraverso la Porta del Drago vi porterà attraverso "la più grande e antica enclave di costumi e tradizioni cinesi al di fuori dell'Asia".

Il tour vi condurrà attraverso gli spazi e i luoghi interessanti della Chinatown di San Francisco per farvi scoprire la cultura locale. Imparerete a conoscere le usanze e le tradizioni e vi fermerete nelle aziende locali. Inoltre, potrete gustare alcuni dei migliori punti di ristoro di Chinatown.

Imparerete a conoscere i cinesi e come sono immigrati a San Francisco a metà del 19° secolo.secolo secolo e perché sono venuti. Scoprirete le attività commerciali della zona e cosa le tiene in vita. Potrete anche assaggiare la cucina sichuan e cantonese consigliata dalla gente del posto.

Una volta che avrete visitato la Chinatown di San Francisco e vi sarete fatti un'idea della gastronomia, dei negozi e della cultura locale, vorrete fermarvi più a lungo e farete in modo che la priorità sia tornare dopo la partenza.