Il viaggio a Ellis Island - Statue City Cruises

Tra il 1892 e il 1954 più di 12 milioni di immigrati, per lo più dall'Europa orientale e meridionale, si sono trasferiti in America, conosciuta una volta come la "Terra della Libertà", per evitare la corruzione sociale e politica e gli arresti che avvenivano nei paesi europei. Con i piedi pieni di vesciche, gli occhi stanchi e i cuori preoccupati, migliaia di persone alla volta viaggiavano a piedi, a cavallo o, se erano fortunati, in treno per arrivare al porto marittimo più vicino e trovare un posto su un enorme piroscafo e la possibilità di una nuova vita in America.
Ben 3.000 persone provenienti da paesi come l'Italia, la Polonia, la Russia e la Francia aspettavano con ansia la possibilità di un nuovo inizio con la loro famiglia e i loro amici, il che significava speranza. Uomini, donne e bambini si imbarcavano sulle navi con ogni grammo di importante oggetto necessario. Per alcuni era una coperta e un'arancia in tasca, mentre altri erano un intero guadagno di 100 dollari e le loro migliori scarpe di pelle.

Il viaggio di due settimane attraverso l'Atlantico non era una vacanza piacevole. I piroscafi categorizzavano i passeggeri in base allo status sociale, indicando la loro posizione sulla nave per il loro viaggio. I passeggeri di prima classe insieme a quelli di seconda classe erano sistemati in cabine e cabine, mentre i passeggeri di terza classe erano sistemati al livello più basso della nave e gli veniva dato il nome di 'steerage', che assomiglia allo spazio aperto sul fondo della nave.